Gatti

In realtà, il plurale è solo per mantenere uniformità nel sito, ma ho avuto solo un grande amore: il Mao.

I miei approcci da bimba con la specie sono sempre stati traumatici e non sono riuscita a superarli.

Le unghie affilate dei felini non sono mai state da me apprezzate, ma temute.

Poi, un giorno, entrò quatto quatto nella nostra casa un trovatello che miagolava in modo strano e da lì si chiamò Mao. Ha allietato le mie giornate in gioventù, asciugato le lacrime adolescenziali con la sua lingua ruvida e accarezzato il mio viso con la sua zampina (rigorosamente senza unghie), per darmi supporto quando ero triste.

Ha vissuto con noi per 17 anni e poi ci ha lasciato.

Solo lui è riuscito a conquistare la mia fiducia e solo lui rimarrà per sempre nel mio cuore.

Questo slideshow richiede JavaScript.